Misteri dell’editoria italiana

Ci sono cose che non capisco dell’editoria italiana. Una di queste è perchè alcuni titoli eccellenti per diverse ragioni non siano tradotti.

Prendiamo Colson Whitehead o Ruth Ware. Il primo ha vinto il Pulitzer, la seconda è considerata l’erede di Agatha Christie.
Del primo posso dire che è un autore eccezionale, potente che ti prende e non ti lascia andare fino all’ultima pagina. Il suo libro principale (Underground Railroad) è stato tradotto ma ne avete mai sentito parlare ?
Io no e, per quanto legga principalmente in lingua originale, non mi ricordo di avere sentito alzarsi peana come per altri autori, se ne parla sottovoce e ci si passa l’informazione tra lettori.
Marketing anyway ? Manco per il fischio, per quanto stiamo parlando di letteratura di alto livello non se lo fila nessuno.
Stessa cosa per Ruth Ware. I suoi libri sono tradotti, nei paesi anglosassoni vende sfracelli da noi è tutto sottovoce.
Il primo ha 43 recensioni su Amazon tra cui una divertentissima in cui lo accusano di essere politically correct (*), la seconda ha ben 5 recensioni 5 e stranamente non c’è il solito italico che l’accusa di non essere abbastanza noiosa e intellettuale.
Ora io arrivo da un’esperienza in cui i markettari editoriali, a parte distribuire i libri in anteprima per recensirli, ti stremano l’anima a morte perchè tu pubblichi la recensione su Amazon.
Dai no c’è il nulla, sembra che il Clue Train Manifesto non abbia ancora raggiunto alcuni.
Fin qui però andiamo bene, almeno sono tradotti e li puoi consigliare all’amico che non sa l’inglese.

Ho letto ultimamente Violent Century di Lavie Tidhar. Stiamo parlando di un autore di speculative fiction (**)che ha vinto tutto il possibile incluso il World Fantasy Award. Un maestro della fantasy/sci-fi.
Se guardo su Amazon scopro che sono tradotti due libri su una ventina. Se vuoi scoprirlo impari l’inglese e te lo leggi in lingua originale.
Anche qui nessuno ne ha mai parlato, io ringrazio gli editori inglesi che me l’han fatto scoprire se aspettavo il mondo italiano ero ancora ferma a Tolkien o, se mi andava bene, a qualche libro di Martin e scordatevi che sia l’ultimo.

Peter McLean scordatevi pure di trovarlo in italiano. Priest of Bones e Priest of Lies sono due libri incredibili, un incrocio tra grim fantasy e gangster story, ma non sto neanche a controllare su Amazon se sia disponibile, sarebbe interessante sapere come mai una serie favolosa debba essere schifata del tutto.
Non sto parlando di Rotherweird che è favolosa ma abbastanza eccentrica, sto parlando di una serie fantasy e scusate se l’autore sa scrivere una storia che tiene l’attenzione e non un noiosissimo tomo.

E adesso sto per bestemmiare in chiesa o giù di lì. Perchè in Italia leggiamo per acculturarci non perchè ci fa piacere. Nora Roberts e Heather Graham scrivono mega best seller che ti inchiodano fino all’ultima pagina e ti divertono.
Il problema è che se cerco una mezza recensione per la Roberts, per quel poco che è tradotto, trovo la recensione schifata di una che ha schifato pure Outlander (***). La Graham non c’è ed è un vero peccato perchè Krewe of Hunter, la serie di cui fa parte The Seeker, un grande pastiche che mischia romance, paranormale e poliziesco, con un pizzico di horror.

Detto ciò un consiglio spassionato: imparate l’inglese e comprate i libri in lingua originale. Avrete molta più scelta e, nel caso di puzza-al-naso, potete sempre menargliela col fascino della letteratura popolare di fascia alta.

(*)Il fatto di leggere non implica che uno capisca cosa sta leggendo.
(**) Figo termine anglosassone che indica la letteratura fantastica che ti fa riflettere.
(***) Qui siamo nel campo leggere con la puzza al naso perchè Outlander non è un romanzetto ma historical fiction che mischia storia, fantasy e si anche una storia d’amore. La Gabaldon è molto apprezzata da Martin e vada a stendere la puzzona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...