Suonerie

Mi han dato un cell tedesco. Bello, bellissimo.

Ha suoneria di Krande-Telko-Teteska, molto wagneriano-moderno, praticamente la “Cavalcata delle Walkirie” rifatta unz-unz.

Il problema, però, sorge con la suoneria degli sms. Se la prima è unz-unz e ti fa venire in mente “tedesco sulla spiaggia di Rimini”, la seconda è molto epica, quasi l’attacco del Funerale di Sigfrido.

Morale, quando arriva un sms mi vien da invadere l’Olanda. (*)

A questo punto, stante gli impulsi, sto meditando di cambiarla.

Metti che sono in Koenigsallee e arriva un sms. Minimo mi verrebbe da invadere qualche negozio di lusso e, stante le tradizioni, non sarebbe bello invadere, che so, quello che vende le borse di Yamamoto (**)

Sarebbe comodo, lo ammetto, ma dubito che qui sarebbero contenti (mettiamola così)

(*) La Polonia è un po’ lontanuccia da qui
(**) 1700 eurini e vi togliete il pensiero